About Me

Sapevo bene che fotografare la natura non è cosa affatto semplice. È uno di quei lavori che vanno perseguiti tutta una vita. Di quelli che più si fanno e più si capisce di non conoscerli abbastanza. A questo mondo, poi, per i miei gusti ce n’è fin troppa di natura. Talmente tanta, che al solo pensiero mi girava la testa. D’altra parte, fotografare delle persone semisconosciute lo trovavo ancora meno interessante. E, dulcis in fundo, le macchine fotografiche di un certo livello sono tutte troppo pesanti. (banana Yoshimoto)

sabato 9 luglio 2011

It All Ends On 7.15

Per me è finito una notte di Agosto, alle 5 del mattino di qualche anno fa, quando nella stazione di King’s Cross mi ripetevo, sbalordita “ avevo ragione, avevo ragione….l’avevo capito!!!!”.
Ora finisce per tutto il resto del mondo, finisce anche per me l’attesa di un film che già so che in qualche modo mi deluderà e comunque mi farà commuovere.
Se c’è un merito che riconosco ai film è sicuramente di essere riusciti a non deludere l’immmaginario collettivo sia dei bambini che di tutti noi: io stessa se guardo Daniel Radcliffe lo fisso per cercare la cicatrice, come se fosse davvero Harry Potter.
Ma certo, i film mi hanno spesso delusa, perchè ho amato troppo i libri.
Fino a Maggio scorso non avevo ancora incontrato persone che non sapessero chi fosse J.K. Rowling: anche questo per me è Harry Potter.
É un periodo della mia vita, sono delle persone che ho incontrato e che hanno alimentato la passione per un libro che se non è stato letto con attenzione non può essere compreso fino in fondo.
Non venitemi a dire che è un libro per bambini, perchè è stato decisamente dimostrato che non è così: è scritto in maniera troppo seria e complicata perchè possa essere diretto solo ai bambini.
Eppure quando ho letto "La Camera dei Segreti" nel 2000, mi ha colpito una frase di Dumbledore, che mi ha fatta “innamorare” del libro: “ sono le scelte che facciamo che ci rendono quello che siamo”.
Cos’altro insegnare ad un bambino?? 
Se non che le nostre decisioni ci rendono le persone che vogliamo essere???!!!
A tutti coloro che mi hanno chiesto perchè amo tanto Harry Potter ho sempre citato la frase di cui vi ho appena parlato: ma c’è tanto altro, c’è molto altro.
Harry Potter insegna il valore dell’amicizia, prima che dell’amore vero e proprio. Insegna che la scuola è un posto dove si deve studiare e ci si può anche divertire nel giusto modo.
Insegna che anche le persone che nella nostra vita, alle volte sembrano ostacolarci, come Severus Snape, in realtà non sono persone completamente negative…..non possiamo essere simpatici a tutti ed essere ammirati da tutti.
Ma questo non significa che chi non ci ammira sia una persona negativa o cattiva!
Harry Potter insegna che, devi sempre credere in te stesso e nei tuoi progetti, se hai una idea devi crederci, come fanno I Gemelli, che lasciano la scuola per dedicarsi alle loro idee imprenditoriali.
C’è tanto altro in questi libri che non tutti hanno compreso fino in fondo, forse…..

Aspettando il 15 Luglio, Voglio credere in quello che ha detto J.K Rowling alla premiere….
Sempre, quando sfoglierò le pagine dei libri o guarderò le scene di uno dei film….Howgarts mi accoglierà come fosse anche la mia casa! 



Hogwarts will always be there to welcome you home

2 commenti:

  1. io ancora non l'ho viiiiiiiisto!prossima settimana VADO sicuramente!!!!!!!!

    RispondiElimina